Nokian sviluppa la tecnologia Dual Safety Zone per le sue gomme

Nokian WEATHERPROOF

Si amplia l’offerta di pneumatici della Nokian, che lancia due nuovi modelli caratterizzati dalla tecnologia Dual Safety Zone: le gomme estive Powerproof e Wetproof SUV si candidano a essere una delle novità dell’anno nel settore automotive.

È la casa che ha inventato le gomme invernali, con una storia ultrasecolare alle spalle, e ora punta a imporsi in maniera sempre più decisa sul mercato europeo: parliamo della Nokian, azienda finlandese fondata nel 1898 che ha appena presentato due nuovi pneumatici estivi per SUV, il segmento di auto che ha il più alto tasso di espansione del continente.

Due nuovi modelli per Nokian. Entrambi i modelli sono derivati da prodotti già esistenti per le auto, ovvero dai grandi “classici” realizzati da Nokian che sono in vendita anche online su www.euroimportpneumatici.com, e si chiamano PowerProof SUV (definito come attento alla performance) e WetProof SUV, maggiormente vocato alla sicurezza sul bagnato e ispirato al tanto apprezzato Weatherproof.

Strategia di espansione commerciale. Al di là delle inevitabili differenze, sono vari i punti di contatto tra i due modelli, che innanzitutto fanno riferimento allo segmento di auto (come detto, SUV di grandi dimensioni) e per rispondere alle sollecitazioni tipiche del clima dell’Europa centrale. Ma l’elemento più interessante è la tecnologia Dual Safety Zone, che i tecnici Nokian hanno applicato a entrambe le tipologie di pneumatico.

La tecnologia Dual Safety Zone. Si tratta, come lascia immaginare il nome, della divisione della superficie della gomma in zone distinte e specifiche: in particolare, nella parte esterna del battistrada è presente la Power Zone, garante della precisione di guida, a cui fa da “contraltare” la Wet Safety Zone posizionata sul lato interno, utile a massimizzare la sicurezza sulle strade bagnate.

Uno sguardo al modello Powerproof. Dal punto di vista tecnico, nel caso degli pneumatici Nokian Powerproof SUV le scanalature del flusso di portata trapezoidale dividono la nervatura centrale e la costola più vicina alla spalla interna, mentre il design della scanalatura del fondo, che risulta ampio e sinuoso, permette un’efficace prevenzione dell’aquaplaning. In pratica, come spiegano i tecnici finlandesi, con questa struttura l’acqua della superficie stradale viene conservata e si facilita e velocizza la rimozione di quella presente tra lo pneumatico e l’asfalto.

Le caratteristiche del Wetproof. Dettagli che sono stati ancora maggiormente ottimizzati sull’altro modello, il Nokian Wetproof SUV, che aggiunge alla lista degli obiettivi (e delle promesse) l’offerta di un elevato livello di sicurezza su strade asciutte e bagnate e di livello di stabilità e comfort anche su strade dissestate.

Un design da pallina da golf. Per tener fede a tutto questo, gli ingegneri Nokian hanno studiato una struttura speciale, il sistema Responsive Lock che sostiene le nervature longitudinali per agevolare il deflusso dell’acqua, che aumenta la stabilità di guida senza appunto compromettere la sicurezza sul bagnato. Come spiegato dalla compagnia, il design della superficie di questo pneumatico ricorda quello di una pallina da golf e permette di controllare il flusso d’aria e impedire, allo stesso tempo, la riduzione dei suoni fastidiosi.

Alla conquista dell’Europa. Con questi modelli prosegue la strategia di Nokian per puntare alla conquista del mercato continentale: attualmente l’azienda scandinava vanta una produzione di venti milioni di pneumatici l’anno ed è (ovviamente) leader nel Paese di provenienza, ma gli obiettivi sono ancor più ambiziosi. Per raggiungerli sarà importante anche il nuovo polo di ricerca e sviluppo in costruzione in Spagna, che ospita anche una pista ovale di 8 km per fare tutti i test necessari “in casa” e contribuire ad aumentare del 50% la produzione nei prossimi cinque anni, il target fissato dai piani aziendali.

Lascia un commento

Chiudi il menu