Diagnosi elettrica auto, a cosa serve?

Diagnosi elettrica auto, a cosa serve? 4

Come funziona e a cosa serve la diagnosi della centralina

La diagnosi elettrica è un intervento di manutenzione dell’auto necessario per mantenere il veicolo in buone condizioni. Di norma le moderne automobili hanno un sistema che permette loro di fare un’autodiagnosi del tutto automatica. In questo modo possono segnalare delle anomalie. È molto importante sottoporre il veicolo ad un controllo periodico, in quanto i più grandi malfunzionamenti e problemi della macchina sono legati alla centralina elettrica. Di conseguenza, per prevenire guasti anche importanti è molto utile sottoporre l’auto ad una diagnosi elettrica di tanto in tanto, perché i problemi alla centralina sono evitabili se si effettua una manutenzione regolare.

In questo articolo vediamo insieme cos’è la diagnosi elettrica auto, a cosa serve, come si fa e quanto costa. 

Diagnosi elettrica auto: in cosa consiste

I più grandi problemi che un veicolo riscontra sono legati al malfunzionamento della centralina elettronica. Questo tipo di problemi sono  molto comuni. Si tratta di una cosa evitabile se si fa una diagnosi elettrica auto con regolarità. 

Di norma i problemi al sistema elettrico dell’auto superano i guasti meccanici. 

Quando si accendono spie è normale iniziare a preoccuparsi per lo stato dell’auto. Per risolvere e prevenire problemi di elettronica è necessario fare una diagnosi elettrica dell’auto con regolarità. 

La diagnosi elettrica dell’auto è il controllo della centralina del motore. Fa parte dei controlli di routine dell’auto. La centralina invia informazioni come la velocità di crociera, il rapporto inserito, il numero di giri del motore, la temperatura e l’afflusso del carburante. 

Vediamo ora a cosa serve la diagnosi elettrica auto. 

Diagnosi elettrica auto: a cosa serve

La centralina è molto importante per il funzionamento corretto dell’autovettura, ecco perché la diagnosi elettrica dell’auto è molto importante. 

Tutte le componenti dipendono dalla centralina: freni, ruote, sterzo e motore. La diagnosi ha lo scopo di capire se ci sono problemi in uno di questi componenti. Nello specifico, la diagnosi permette di verificare i consumi del carburante, l’efficienza del motore in modo reale, individuare i problemi di trasmissione automatica, parametri e valori reali dell’auto. La diagnosi serve a controllare il funzionamento dei sensori e analizza la memoria dell’auto. Grazie alla diagnosi elettrica auto è possibile effettuare la programmazione e la mappatura della centralina e ottimizzare le prestazioni e i consumi dell’auto. 

Diagnosi elettrica dell’auto: come si fa

La diagnosi elettronica dell’auto ha inizio con l’autodiagnosi delle centraline già presenti su ogni veicolo moderno. La diagnosi elettronica dell’auto verifica le centraline di gestione degli impianti. Si fa un check iniziale, si verificano i segnali di ingresso di tutti i sensori posizionati nei punti strategici dell’auto. Se ci sono valori contrastanti o non coerenti si accende una spia sul quadro strumenti. Quando si porta la vettura in officina, il meccanico procede all’analisi strumentale. Vengono utilizzati apparecchi specifici che misurano i segnali sia in ingresso che in uscita. Si verificano le centraline interessate dal guasto. 

In seguito si fa la rimappatura che serve a modificare i parametri con cui l’auto è stata omologata. Si ottengono prestazioni più elevate del motore. L’impianto frenante e il sistema di scarico ricevono anche un notevole miglioramento. Dobbiamo specificare una cosa. La rimappatura della centralina dell’auto è assolutamente legame. L’unica condizione è che la rimappatura avvenga al solo scopo di risolvere dei problemi e che la Motorizzazione Civile accetti la nuova omologazione. 

PRODOTTI CONSIGLIATI PER LA DIAGNOSI AUTO

Diagnosi elettrica auto: quanto costa

Il monitoraggio dell’auto e la diagnosi elettrica auto hanno prezzi variabili, che dipendono dal marchio e dalle case automobilistiche. Queste ultime spesso offrono dei pacchetti che includono diversi tipi di manutenzione auto che durano dai 12 mesi fino a 4 anni, in questo modo è possibile eseguire la diagnosi elettrica auto più spesso. 

Indicativamente, il costo di una diagnosi elettrica auto può aggirarsi intorno ai 200 euro fino ai 600 euro. 

Di norma le auto effettuano un’autodiagnosi e segnalano qualsiasi tipo di anomalia, ma è sempre bene rivolgersi ai professionisti in modo da ricevere un monitoraggio con strumenti appropriati e in grado di risolvere i problemi. 

La diagnosi elettrica auto ha lo scopo di tenere monitorata la centralina dell’auto. Di solito la maggior parte di problemi e di guasti al veicolo sono di natura elettrica e possono essere evitati se si fa una manutenzione regolare. Molte case automobilistiche offrono pacchetti che coprono diversi tipi di interventi e di diagnosi per un periodo che può andare dai 2 ai 4 anni. In questo modo più facile monitorare l’auto. Il costo di una diagnosi elettrica auto può variare, in base al modello e alla marca del veicolo, ma si aggira attorno ai 200 euro e può raggiungere 600 euro. 

Lascia un commento