Connettività nelle auto: presente e futuro

Giannip

connettività auto
connettività auto

La connettività nelle auto è ciò che contraddistingue il futuro dell’automotive, che sarà considerata pietra portante verso la mobilità hi tech. Oggi, possiamo navigare nelle auto connesse sia dal cruscotto sia dai sistemi di info entertainment, utilizzando la rete per qualsiasi finalità.

Esistono tre principali tipologie di connettività indicate con l’acronimo V2X, ovvero “Vehicle To Everything.

Tra le possibilità di connessione delle automobili moderne troviamo, ad esempio:

  • la V2G (vehicle to grid), ovvero auto verso la rete elettrica,
  • la V2N (vehicle to network), auto verso Internet o altre reti di trasmissione dati,
  • la V2V (vehicle-to-vehicle), ovvero auto verso altre auto e V2P (vehicle to pedestrian), ovvero veicolo verso pedoni.

Connettività da veicolo verso la rete 

La connettività veicolo verso la rete, V2N viene utilizzata per poter comunicare con qualsiasi device, anche un controllo per la smart home, ad esempio, oppure una stazione meteo remota. Inoltre, può comunicare con la casa madre, per aggiornamenti o setup, o per servizi cloud di varia natura.

Tesla utilizza la connettività V2N per aggiornare in modalità  in modalità OTA (Over The Air) il software installato sui sistemi all’interno del veicolo e allo stesso tempo raccogliere informazioni circa l’utilizzo dello stesso.

Connettività da veicolo a veicolo 

LaV2V crea un canale di connessione con gli altri veicoli, creando una serie di iterazioni davvero utili. Tramite la V2V possiamo conoscere la velocità di percorrenza media di una strada, la situazione del traffico, la presenza di interruzioni o incidenti. Potremmo conoscere anche se un’auto più piccola o “delicata” riesce ad affrontare strade più dissestate, testandone le effettive capacità.

Connettività verso rete elettrica

La connettività V2G può essere usata da un veicolo elettrico per prelevare o fornire energia, in base a specifiche esigenze. L’elettronica del veicolo può gestire il flusso di corrente elettrica quando l’auto è in ricarica; in situazioni di emergenza (es. un blackout, o in caso di incidente) , il veicolo può fornire corrente per qualsiasi necessità.

Connettività da veicolo a pedone

La connettività V2P è  rivolta a pedoni e ciclisti e serve per mostrare un avviso al conducente del veicolo oppure al pedone quando ci si trova in prossimità, per evitare incidenti o collisioni. Per avere la possibilità di sfruttare appieno la V2P occorre sviluppare un’importante rete di infrastrutture stradali quali semafori intelligenti, sensori e telecamere che possano spostare il veicolo durante la marcia.

L’importanza della sicurezza nella connettività

La sicurezza gioca da sempre un ruolo importantissimo, oltremodo amplificato da queste tecnologie. Un malintenzionato potrebbe hackerare un’auto per poterla rubare, manomettere, farla funzionare in modo improprio. Oltre allo sviluppo tecnologico legato alla sicurezza, è importante creare un apparato giuridico in grado di valutare ed eventualmente punire attività illegali di rilievo.

Lascia un commento